Che cos’è il GOL?

Il piano nazionale “Garanzia di Occupabilità dei Lavoratori” (GOL) è un’azione di riforma inserita all’interno del PNRR (Piano Nazionale Ripresa e Resilienza) per attuare una riqualificazione dei servizi di politica attiva del lavoro.

Il programma è volto quindi a promuovere l’occupazione in Italia cercando di reinserire disoccupati e altre categorie ritenute come “fragili” all’interno del mercato del lavoro e di combattere la disoccupazione.

A chi è rivolto il programma GOL?

  • Cittadini beneficiari di Ammortizzatori Sociali in costanza di lavoro (riduzione dell’orario lavorativo superiore al 50%)
  • Lavoratori fragili o vulnerabili: giovani NEET (meno di 30 anni), donne in condizioni di svantaggio, persone con disabilità, lavoratori maturi (55 anni e oltre)
  • Beneficiari di ammortizzatori sociali, disoccupati, percettori di NASPI (nuova assicurazione sociale per l’impiego) oppure DIS-COLL (indennità mensile di disoccupazione)
  • Cittadini beneficiari del sostegno al reddito assistenziale (Percettori di reddito di Cittadinanza)
  • Disoccupati da almeno 6 mesi, lavoratori con minori opportunità occupazionali (giovani e donne, anche non in condizioni di fragilità), lavoratori autonomi che cessano l’attività o con redditi molto bassi
  • Lavoratori con redditi molto bassi (woorkingPoor) con reddito inferiore alla soglia d’incapienza
  • Lavoratori autonomi titolari di Partita IVA

Come richiedere l’assegno GOL?

Per richiedere l’Assegno è possibile recarsi presso un Centro per l’Impiego del Veneto. Durante il colloquio l’interessato/a avrà la possibilità di richiedere l’assegno GOL , di verificare la sussistenza dei requisiti necessari e di scegliere l’ente presso il quale effettuare il percorso. Il CPI offre dunque un servizio di valutazione personalizzato, fornendo informazioni sul programma, valutando i bisogni della persona interessata, assegnandola infine al percorso più adeguato tra quelli previsti (di seguito riportati).

Percorsi GOL:

Percorso 1 – Reinserimento Lavorativo:

Corso rivolto alle persone più vicine al mercato del lavoro, che non presentano un gap di competenze da colmare con l’accesso ad un’offerta di formazione, salvo eventuale rafforzamento delle competenze digitali. Il Percorso prevede interventi di orientamento specialistico, accompagnamento e formazione per le competenze digitali, e si rivolge prioritariamente ai percettori di ammortizzatori sociali e di sostegno al reddito per cui sia prevista la condizionalità (Naspi, RdC).

Percorso 2 – Aggiornamento (Upskilling):

Corso rivolto alle persone più lontane dal mercato del lavoro, che presentano un gap di competenze colmabili con l’accesso a una formazione di breve durata. Prevede interventi di orientamento specialistico, formazione “upskilling”, accompagnamento al lavoro e formazione per le competenze digitali. Il percorso è rivolto prioritariamente ai percettori di ammortizzatori sociali e di sostegno al reddito (per cui sia prevista la condizionalità).

Percorso 3 – Riqualificazione (Reskillinig):

Corso rivolto a persone distanti dal mercato del lavoro e che necessitano quindi di un’offerta di formazione di medio-lunga durata volta alla riqualificazione. Il percorso prevede interventi di orientamento specialistico, formazione per la riqualificazione, tirocinio, accompagnamento al lavoro e formazione per le competenze digitali. Il corso è rivolto prioritariamente ai percettori di ammortizzatori sociali e di sostegno al reddito (per cui sia prevista la condizionalità), ma anche a coloro che non hanno un sostegno al reddito.

Contattaci - Informazioni

Autorizzazione al Trattamento dei Dati Personali* - Vedi Privacy Policy

14 + 12 =