0429.603233 info@coopservices.it

PR FESR 2021-2024: Obiettivo Specifico 1.1. “Sviluppare e rafforzare le capacità di ricerca e di innovazione e l’introduzione di tecnologie avanzate”.

SUB B “Sostegno alle attività di ricerca e di innovazione delle PMI”. “Bando per il consolidamento delle start-up innovative”

Bando per il consolidamento

Con il presente bando, la Regione intende sostenere il consolidamento di start-up innovative già costituite, ad alta intensità di applicazione di conoscenza, con l’obiettivo di aumentare la competitività del sistema produttivo regionale attraverso lo sviluppo di nuova cultura imprenditoriale coerentemente con la “Strategia di specializzazione Intelligente (S3) della Regione del Veneto 2021 -2027”.

Tramite programma Veneto FESR 2021-2027 la Regione del Veneto mette a disposizione uno stanziamento complessivo di euro 4.000.000,00 per il finanziamento di progetti per il consolidamento di start-up innovative già costituite, ovvero micro o piccole imprese con lo status di “start-up innovativa” così come definito dall’articolo 25 del decreto legge n. 179/2012, convertito con legge 17 dicembre 2012, n. 221.

Il progetto di consolidamento dovrà far riferimento al modello di “Investment Readiness Level” (IRL), ossia prevedere interventi volti al consolidamento della start-up innovativa nella fase “early stage” (IRL 1-4) per l’accesso alla successiva fase “early growth” (IRL 5-7).

La spesa del progetto deve essere compresa tra euro 50.000,00 ed euro 250.000,00.

Contributo a Fondo perduto

Il sostegno è calcolato sulla spesa effettivamente ammessa ed è concesso nella forma di sovvenzione a fondo perduto nella misura pari al 60%.

Il sostegno è concesso ai sensi del Regolamento (UE) di “esenzione” n. 651/2014 (art. 25).

Le domande di concessione del contributo dovranno essere presentate tramite il sistema informativo regionale “SIU”

Presentazione delle domande

Le domande potranno essere presentate dalle ore 10.00 del giorno 16 maggio 2023 e fino alle ore 17.00 del giorno 20 luglio 2023.

Il sostegno sarà concesso sulla base di procedura valutativa a graduatoria, mediante valutazione svolta da una specifica Commissione Tecnica di Valutazione che sarà nominata da AVEPA, soggetto Gestore del bando.

Soggetti ammissibili

– Micro o Piccola impresa

– Status di “start-up innovativa”

– Obblighi di pubblicazione del bilancio

– Localizzazione: L’impresa richiedente deve avere sede legale nel territorio dell’ Unione Europea e un’unità operativa attiva in cui realizza nella Regione Veneto.

Interventi ammissibili

Sono ammissibili al sostegno gli interventi volti al consolidamento della start-up innovativa nella fase “early stage”, per l’accesso alla successiva fase “early growth” propedeutica all’accesso al mercato. Gli interventi ammissibili assumono a riferimento il modello di “Investment Readiness Level” (IRL) 2 . Nello specifico la start-up innovativa deve dimostrare di aver almeno già raggiunto i seguenti livelli:
1) Identificazione del Modello di Business ( Business Model Canvas );
2) Definizione del posizionamento di mercato tramite l’avvenuta realizzazione dell’analisi competitiva e di dimensionamento del mercato;
3) Validazione e conferma dell’esistenza di un problema e della adeguatezza della soluzione proposta;
4) Esistenza di un prototipo preliminare ( Minimum Viable Product ), di prodotto o servizio, validato a livello di ambiente di test.

 

Spese ammissibili

CATEGORIA DI SPESA VOCE DI SPESA
Investimenti

a1) Beni strumentali materiali: acquisto di macchinari, strumenti, attrezzature. Tutti i beni strumentali devono essere “nuovi di fabbrica”.

a2) Beni strumentali immateriali: acquisizione di brevetti, licenze di sfruttamento o di know how, licenze di software specifici, in ogni caso beni immateriali di stretta pertinenza con l’attività d’Impresa e con gli obiettivi di progetto.

Utilizzo di beni strumentali e di beni immobili In relazione alle spese che si riferiscono a canoni di locazione, o noleggio, di beni strumentali (necessari per la realizzazione del progetto. Sono ammissibili le spese relative a canoni di leasing, comunque riferiti a beni strumentali funzionali al progetto. Sono ammissibili i canoni di locazione relativi all’unità operativa in cui è
svolto il progetto. In ogni caso, per tutte le suddette fattispecie sono ammissibili i soli canoni esigibili nel periodo di realizzazione del progetto. Qualora acquistati prima dell’avvio del progetto, sono ricomprese in questa categoria le quote di ammortamento relative ai soli beni strumentali funzionali al progetto.
Consulenze specialistiche e servizi esterni

c1) di carattere tecnico-scientifico : consulenze e servizi per la progettazione, sviluppo, personalizzazione, collaudo e certificazione di soluzioni innovative, prove di laboratorio, test e servizi di prototipazione, compresi i costi per l’utilizzo di laboratori di ricerca o di prova, servizi ICT per la digitalizzazione, prove di laboratorio, test e servizi di prototipazione.

c2) di validazione del Modello di Business (Business Model Canvas): per la validazione delle proposte di valore, delle relazioni con i clienti, dei canali di distribuzione, dei segmenti di clientela, la validazione del prodotto/servizio ( market fit ) in ambiente simulato o reale tramite coinvolgimento di un campione di utenti, la validazione dell’efficacia del prototipo di prodotto/servizio con dimostrazione su larga scala, in ambiente operativo reale, ossia con il coinvolgimento di un’ampia selezione di utenti finali.

c3) di accompagnamento alla brevettazione e alla tutela degli asset immateriali , compresi i costi di deposito di brevetti nuovi o di estensione all’estero, comunque relativi a invenzioni industriali e a modelli di utilità sviluppati con il progetto.( Sono compresi i servizi di consulenza relativi alla verifica della brevettabilità dell’invenzione,
compreso lo svolgimento di ricerche di anteriorità preventive al deposito della domanda di brevetto, i servizi di consulenza relativi alla stesura della domanda di brevetto e al deposito della stessa presso l’Ufficio italiano brevetti e marchi, ovvero presso omologo ufficio europeo o estero per la tutela internazionale, i servizi per la registrazione nel Pubblico Registro Software.

Spese per le garanzie Spese per eventuali garanzie fornite da una banca, da una società di assicurazione o da Consorzi di garanzia collettiva dei fidi (Confidi), purché relative alla fideiussione o garanzia richieste per l’erogazione dell’anticipo di cui all’articolo 16.

 

Spese di personale

Spese calcolate con un tasso forfettario del 20% della somma dei costi di cui alle precedenti categorie di spesa a), b), c), d) in conformità con quanto previsto dal Regolamento (UE) n. 1060 del 24 giugno 2021, articolo 55, comma 1.

 

Spese generali

 

 

Spese calcolate con un tasso forfettario del 7% della somma dei costi di cui alle precedenti categorie di spesa a), b), c), d), e) in conformità con quanto previsto dal Regolamento (UE) n. 1060 del 24 giugno 2021, articolo 54, lett. a), per il finanziamento a tasso forfettario dei costi indiretti di progetto.

Termini e modalità di presentazione della domanda

La domanda di sostegno deve essere compilata e presentata, dalle ore 10.00 del giorno 16 maggio 2023 alle ore 17.00 del giorno 20 luglio 2023.

Per maggiori informazioni e/o per presentare la domanda di contributo potete compilare il form qui sotto.

Contattaci - Informazioni

Autorizzazione al Trattamento dei Dati Personali* - Vedi Privacy Policy

9 + 5 =