NUOVA MANIFATTURA ARTISTICA VENETA

Web MarketingNews

Le linee di sviluppo e l’utilizzo delle nuove tecnologie a favore della manifattura artistica è stato il contenuto dell’incontro che si è svolto  lunedì 10 luglio al Censer di Rovigo, dove è stata presentata, da parte del capofila Coop.Services, la Rete Innovativa Regionale Euteknos  nei locali dell’incubatore certificato T2i.  Durante il convegno è stata rimarcata l’identità della Manifattura Artistica e dei mestieri d’arte veneti.

Dopo i saluti del Presidente Regionale CNA Artistico e Tradizionale Luciano Gesiot e di Giampaolo Toso dell’Associazione Artigiani di Venezia, è stato Terenzio Zanini, presidente di Coop.Services, capofila della  Rete Innovativa Regionale Euteknos, a spiegare come “Euteknos sia una rete riconosciuta dalla Regione Veneto, composta da oltre 80 realtà tra aziende ed enti,  che affondano nella tradizione artigiana le proprie radici e aggregano attorno a se le maggiori eccellenze e professionalità nell’ambito della ricerca, della didattica e dell’innovazione. Euteknos – afferma Zanini – ha l’obiettivo di favorire un nuovo sviluppo economico per il settore della manifattura artistica”.

E’ toccato al  docente all’Accademia delle Belle Arti di Bologna Marco Lazzarato a spiegare cosa s’intenda per Nuova Manifattura Artistica, “partendo dalla considerazione che sono richiesti dal mercato internazionale nuovi prodotti artistici – sostiene Lazzarato – la finalità di Euteknos è quella di recuperare il valore e la produzione della “Bella Forma”, per sua natura riconoscibile al di là dei tempi, dei luoghi e delle culture, valorizzando canoni, regole, proporzioni, modelli, tradizioni, e rispondendo ad una funzione propria e ad una funzione civile”.

Gli onori di casa sono stati fatti da Roberto Santolamazza di t2i  che ha presentato l’Incubatore Certificato e le Startup Innovative, ufficializzando la partnership con Euteknos.

I presenti hanno potuto confrontarsi con alcune aziende che già fanno parte della rete innovativa Euteknos,  Desamanera Srl, Studio 4 Srl e Mario Berta Battiloro Srl, che hanno presentato la loro produzione e le linee di sviluppo aziendali.

Il convegno è terminato con la presentazione di  Valentina Temporin  di Poplab e con la  visita al laboratorio di prototipazione digitale.

Il convegno è stata l’occasione per confrontarsi sulla creazione e il rafforzamento di progetti internazionali per i mestieri d’arte veneti, che rappresentano anche l’espressione del Made in Italy all’estero, e sull’integrazione tra tecnologia e innovazione nelle lavorazioni artistiche, che sono tra le finalità di Euteknos.

FacebooktwittermailFacebooktwittermail